Tu sei qui: Portale Sesto e le frazioni Cenni storici

Cenni storici

Breve descrizione della storia del Comune

Cenni Storici

Il territorio comunale di Sesto ed Uniti si estende nella pianura vicina alla confluenza del fiume Adda nel Po.
Nel territorio scorre il canale di scolo e irrigazione Canale Morbasco.
Il Comune è un agglomerato di insediamenti accorpati sotto il toponimo attuale nel 1867, con sede municipale posta nella località di Sesto Cremonese.
Le origini di Sesto risalgono all’epoca pre-romana. Lo confermano oggetti rinvenuti il 6 marzo 1913 nel campo “Fossazze” (fondo agricolo sulla provinciale 56) che sono oggi custoditi presso il Museo Civico di Cremona.
I primi abitanti dovevano essere Galli Insubri che occupavano anche Cremona.
La zona fu in seguito occupata dai romani.
Il nome “Sesto” nasce dal fatto che l’agglomerato urbano, al tempo dei romani, si trovava al VI miglio da Cremona sulla strada romana Cremona-Acerra (l’odierna Gera di Pizzighettone).
Dopo la caduta dell’Impero Romano arrivarono i Longobardi.
Nel IX secolo il territorio entrò a far parte delle proprietà del Monastero di San Sisto a Piacenza, per passare nel secolo successivo al Vescovo di Cremona.
A quest’ultima epoca risale la costruzione di alcune fortificazioni a difesa del paese.
Successivamente il territorio seguì le vicende storiche del Comune di Cremona.
Il Comune comprende anche le frazioni di Casanova del Morbasco, Cortetano e Luignano che furono Comuni autonomi sino al 1867, così come Sesto Cremonese.
Tutti assieme confluirono, appunto dal 1867, nell’unico Comune di Sesto ed Uniti.

Della chiesa di San Pietro (in loco di Casanova del Morbasco) si parla in un atto di donazione dell’11 novembre 1180 ai tempi dell’Imperatore Federico Barbarossa.

Cortetano (“Curtis Athani”) era invece sede di vergini sacre a Minerva, come rammentato in una iscrizione lapidaria. In seguito fu castello e si chiamò Cutignano.

La notizia più remota di Luignano risale all’anno 1417, quando il castello di Luignano fu preso dai Carmagnola, famiglia del famoso capitano di Filippo Maria Visconti, duca di Milano.
 

Azioni sul documento
« agosto 2017 »
agosto
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031